Renzo Boscoli

Renzo Boscoli

Renzo Boscoli, nato a Ferrara il 22 aprile del 1920. 

Chimico, alchimista ed inventore, ma anche scrittore divertente. Si iscrive alla facoltà di fisica ma interrompe gli studi qualche tempo

dopo la fine della II Guerra Mondiale. 

Ex insegnante di Matematica e Fisica al Liceo A. Roiti di Ferrara.

Da giovane, per necessità economiche, ha svolto tante attività: disegnatore, fabbro, meccanico, assistente edile al Genio Civile, elettricista, soffiatore vetro insegne luminose e apparecchiature scientifiche, fotografo, chimico saccarifero. Successivamente, ricercatore chimico, progettista e costruttore di impianti chimici (ha realizzato il primo ed unico impianto italiano di produzione di siliconi alla SIDES di Vicenza).

Titolare di brevetti chimici italiani e tedeschi in campo siliconico.

Nel corso della sua vita si è principalmente occupato del disinquinamento ambientale, di risparmio energetico e ricerca sulle energie alternative. Da ricordare il suo brevetto di “antirombo”, ovverosia una sostanza per impedire la ruggine sotto le automobili, che non trovò fortuna presso la FIAT perché

…… “faceva durare TROPPO la carrozzeria!”.

Dal 1958 al 1968 lavora, come direttore del Laboratorio di Ricerche e Controlli, nella Società Italo-Americana Rheen-SAFIM di Milano/Melzo, la quale esplicava la sua attività nel settore metalmeccanico. Uno dei vincitori Concorso EURATOM ST/A/34/64 e iscritto per 2 anni nell'elenco di riserva dei posti come funzionario scientifico del settore Chimica EURATOM.

E’ stato selezionato come tecnico alto vuoto/ricerche LASER al C.I.S.E. (incarico che ha dovuto rifiutare per la scarsa rimunerazione offerta). Direttore per oltre 5 anni del laboratorio di ricerche dello stabilimento chimico bolognese FOSFA COL.

Dopo il pensionamento, nel 1982 si ritira in una casa colonica a Palata Pepoli (Crevalcore-Bologna), dove allestisce il suo piccolo laboratorio di ricerca. Dalla fine degli anni ’80 alla sua morte è Direttore dei Laboratori di (ricerca) Andromeda.

b