GUIDE ALLA SALUTE

Se si desidera essere sani, questa società buona e progressiva, con il suo potere tecnico, è in grado di metterci a disposizione la salute sotto forma di farmaci a migliaia: tanti farmaci, tanta salute.

Conquistare il “diritto alla salute” viene inteso come “diritto al farmaco”. In tal modo non si mira ad una salute reale, intesa come benessere globale, ma si cerca privatamente, di curare la propria salute personale, identificata con l'utilizzo del farmaco o con continui esami diagnostici, che tuttavia tendono a curare il particolare perdendo di vista l'interezza del corpo e della sua complessità fisica e psicologica. Questa idea di salute è un oggetto di consumo essa stessa, rivolta solo al corpo o a parti del corpo, non al proprio benessere fisico e psichico nella sua totalità, ne alla buona armonia con l’ambiente.

Questa collana si occupa di documentare scelte terapeutiche alternative; lo sviluppo delle terapie atossiche e naturali; le conseguenze che hanno sul nostro corpo i fattori esterni, sempre più invasivi: inquinamento, inquinamento acustico e elettromagnetico, uno stile di vita non più in armonia con la natura.

Filtri attivi